< back 

 


Il programma di sviluppo in 11 villaggi tribali del Distretto di Guntur, iniziato nel 2004 con un decorso biennale, ha completato il suo primo anno di lavoro raggiungendo pienamente gli obiettivi.

Scuole

Le opere e le attività svolte sono state:
organizzazione comunitaria
costruzione di pozzi  di superficie e pozzi profondi con pompe a mano in ogni villaggio
costruzione di scuole in muratura e tetto in foglie in ogni villaggio
campi medici ( ogni 15 giorni) dei quali hanno beneficiato 741 famiglie
alfabetizzazione per adulti

Uno degli obiettivi primari  era quello di responsabilizzare la popolazione e organizzarla   perchè fosse parte attiva nel processo di sviluppo messo in atto.  Si è lavorato molto sulla formazione di uno staff locale che ha assunto il compito  di collaborare con i responsabili del progetto nel coinvolgimento diretto della popolazione  e nell’attuazione dei programmi di istruzione per adulti finalizzati all’alfabetizzazione di base e all’acquisizione di competenze specifiche.

Un altro obiettivo raggiunto è stato quello di sensibilizzare  le varie comunità  sul problema  dello sfruttamento del lavoro minorile e sull’importanza della scuola e del gioco per i bambini. Il risultato è stato immediato: le piccole scuole di villaggio, appena costruite, hanno  iniziato a funzionare  a pieno ritmo accogliendo numerosissimi bambini  sia per  le attività didattiche sia per le attività  ricreative.

La popolazione locale è stata inoltre direttamente coinvolta  nel lavoro di trivellazione per gli  impianti idrici  che si è concluso in tutti i villaggi. In questo modo si è riusciti a far sì che i pozzi siano ora percepiti come qualche cosa di proprio  e non semplicemente un “regalo”

Il nostro impegno è quello di portare avanti  insieme alla nostra ong locale KVP e alle comunità tribali il  percorso avviato  per il raggiungimento di uno sviluppo  materiale, ma anche di crescita personale  affinchè  queste popolazioni siano in grado  di costruire autonomamente  il proprio futuro.
torna su



SANITA'
Migliorare le condizioni di salute delle popolazioni tribali e organizzare corsi sanitari tali da fornire la conoscenza delle misure preventive e curative dei comuni disturbi e malattie, incluse quelle che minacciano la vita come HIV/AIDS, epatite, ecc. Una cura particolare sarà dedicata alle donne in gravidanza e a quelle che allattano: verranno tenute campagne di immunizzazione e sensibilizzazione che aiuteranno a spazzar via varie superstizioni che spesso impediscono loro di utilizzare cure mediche.
Fornire un aiuto alimentare ai bambini in linea con la necessità di migliorare le loro condizioni di salute.

ISTRUZIONE
Rafforzare l’istruzione primaria dei bambini costruendo in ogni villaggio una struttura scolastica. Tale struttura sarà anche utilizzata per i corsi di alfabetizzazione per gli adulti, per i corsi di formazione e per i programmi sanitari e di vaccinazioni comunitari.

FORMAZIONE
Condurre attività di animazione sociale tra le comunità tribali e istituire corsi di formazione quali: utilizzo consapevole dell’acqua potabile, protezione dell’ambiente, energia solare, utilizzo dei bio-fertilizzanti, tecniche agricole con la fornitura di semplici strumenti agricoli.

ACQUA
Risolvere il problema dell’acqua realizzando 11 pozzi per l’acqua potabile.

ABITAZIONI
Migliorare la condizione abitativa costruendo 741 abitazioni permanenti.


BENEFICIARI
Beneficiari diretti del progetto sono 741 famiglie tribali, per un totale di 3 238 persone, suddivise in 11 villaggi alcuni dei quali all’interno dell’area forestale del distretto di Guntur -A.P. India.
In questi villaggi è stato riscontrato uno stato di totale povertà, la mancanza di istruzione in ogni fascia generazionale e lo stato di semi-schiavitù dei tribali verso i proprietari terrieri.
Tutti i villaggi sono completamente carenti sul versante sanitario: non ci sono strutture e il costo delle cure mediche è assolutamente inaccessibile alla totalità delle comunità. Molte sono le malattie che provocano un alto tasso di mortalità sia tra i bambini che tra gli adulti: tubercolosi, febbri virali, malaria, colera, AIDS. Molte donne muoiono per complicazioni legate al parto senza la possibilità di avere una qualsiasi assistenza medica. La situazione è resa ancora più drammatica dalle pessime condizioni igieniche, dalla mancanza di acqua potabile e dei servizi igienici. Vivono in capanne di fango o realizzate con materiali di fortuna. Una capanna, a volte, ospita due o tre gruppi familiari in una promiscuità che è causa del propagarsi delle malattie.
Non meno grave è la situazione generale dell’istruzione: meno dell’1% degli adulti sa leggere e scrivere; dei 1292 bambini presenti nei villaggi, ben 943 lavorano nei campi o nei villaggi. In complesso oltre 80% dei bambini non ha mai frequentato la scuola, il restante 20% ha frequentato qualche anno in maniera saltuaria.

LA PARTECIPAZIONE
Fondamentale per la buona riuscita del progetto è il coinvolgimento delle persone interessate che dovranno essere preparate a farsi carico della responsabilità delle varie iniziative da realizzare nel proprio villaggio e nel circondario.
Saranno quindi promossi in ogni villaggio un:
Comitato di implementazione del progetto.
Formato da cinque membri (un anziano, il coordinatore del progetto, il promotore dell’istruzione, l’insegnante e un membro del comitato delle madri),il comitato farà in modo che le attività del progetto procedano in modo regolare ed efficace rispettando i tempi programmati. Il comitato si riunirà una volta al mese.
Comitato delle madri
Il comitato, costituito dalle madri dei bambini inseriti nella scuola, si occuperà dei vari aspetti della scuola, dalla pulizia e manutenzione del locale alle iniziative per assicurare un’atmosfera stimolante per i bambini. Esso discuterà con l’insegnante tutte le problematiche relative alla scuola e contribuirà a migliorare l’andamento della stessa.
torna su

COSTI
Il progetto sarà realizzato in due anni con un preventivo di spesa di 253.158.00 €
La regione Lombardia contribuirà con 62.893.00 €

Cosa Puoi fare tu
Con 5 euro: cibo per un mese per un bambino
Con 15 euro: acquisto di materiale didattico
Con 25 euro: acquisto di medicinali e vaccini
Con 150 euro: costruzione di una casa